Caricamento..

domande frequenti

FAQ


avere il giusto trattamento per i tuoi occhi

domande frequenti


  • Cosa è l’astigmatismo?
  • Come si corregge l’astigmatismo?
  • Cosa sono le lenti bifocali?
  • Quando sono consigliate le lenti bifocali?
  • Quando sono invece sconsigliate le lenti bifocali?
  • Cosa è l’ipermetropia?
  • Quali sono i sintomi dell’ipermetropia?
  • Come si compensa l’ipermetropia?
Cosa è l’astigmatismo?

L’astigmatismo è un difetto visivo molto comune che è o di origine genetica o derivante da traumi o patologie oculari.

In un occhio privo di difetti visivi, cosiddetto emmetrope, le immagini cadono su un unico punto della retina quindi l’immagine che sarà trasmessa al cervello sarà un’immagine nitida, questo avviene quando cornea e cristallino sono sferici ossia hanno lo stesso raggio di curvatura in tutti i loro meridiani.

Quando invece la conformazione della cornea o del cristallino non permette che le immagini cadano in un unico punto ma in due punti diversi l’immagine percepita sarà offuscata o distorta, questo è l’astigmatismo.

Questo difetto visivo può associarsi anche ad altri difetti visivi come la miopia o l’ipermetropia o essere l’unico difetto visivo.

Finché è di modesta entità la sintomatologia è scarsa o assente ma se il disturbo è più elevato le immagini vengono viste distorte o sfuocate sia da vicino che da lontano dovuto ad un continuo cambio di messa a fuoco da parte dell’occhio per cercare di ottenere un’immagine più  nitida possibile.

Questo continuo sforzo del cristallino per riuscire a mettere a fuoco può causare dei sintomi astenopeici, come mal di testa nella parte frontale e medio orbitale che insorge repentinamente. Soprattutto se questo difetto visivo è associato all’ipemetropia potrà verificarsi iperemia (arrossamento), prurito e bruciore, mal di testa, vertigini ed eccessiva lacrimazione.

Come si corregge l’astigmatismo?

Con occhiali e lenti a contatto

Cosa sono le lenti bifocali?

Sono lenti costituite da ampie zone con poteri diversi a  due distanze.Vi è una visione nitida  da vicino e intermedio e una visione nitida e confortevole da lontano fino a distanza intermedia. Presentano una lunetta visibile sulla lente adibita per la zona da vicino.

Quando sono consigliate le lenti bifocali?

Le lenti bifocali per la maggior parte dei casi sono cosigliate a persone che usano già questa tipologia di lente,in quanto il cervello è abituato a questo brusco cambiamento di potere.

Quando sono invece sconsigliate le lenti bifocali?

Alla maggior parte di persone in quanto vi è un brusco cambiamento di potere e meno possibilità di adattamento e a coloro che hanno necessità di una visione nitida nelle medie distanze, come ad esempio di vedere comodamente il PC.

Cosa è l’ipermetropia?

E’ un difetto visivo dovuto ad una lunghezza anomala del bulbo oculare che porta il cristallino ad essere troppo lontano dalla cornea o dal il potere del cristallino che è inferiore al normale , oppure dall’ assenza del cristallino  (afachia).

L’ipermetropia è sempre presente alla nascita e si riduce con la crescita del bulbo oculare fino poi a sparire, se sparisce troppo presto è probabile che quell’ occhio sviluppi miopia, se sparisce nel momento di crescita adatto è probabile che quell’ occhio sia emmetrope ma se permane a crescita definitiva dell’occhio diventa un difetto visivo.

Nell’ occhio ipermetrope le immagini non si formano sulla retina ma oltre ad essa ed è per questo che viene corretto con lenti positive (+)

Quali sono i sintomi dell’ipermetropia?

Il soggetto ipermetrope ha generalmente una visione nitida per il lontano e sfuocata per vicino (in base all’età). In molti casi, quando è di modesta entità ci se ne accorge dopo i 35/40 anni quando il cristallino inizia a perdere la sua elasticità e quindi diminuisce la capacità di messa a fuoco . mal di testa,dolori sopracciliari, dolore dei bulbi oculari,lacrimazione, rossore e bruciore soprattutto a fine giornata, fotofobia, sensazione di corpo estraneo

Come si compensa l’ipermetropia?

Con Occhiali e Lenti a contatto



Vuoi saperne di più?

altre domande frequenti


  • Che cosa sono le Lenti Office o Lenti Vicino Intermedio?
  • Protezione alla luce blu: Perché è consigliabile schermare i propri occhi da queste radiazioni?
  • Quando è necessario proteggersi da queste radiazioni?
  • è importante la protezione per i bambini?
Che cosa sono le Lenti Office o Lenti Vicino Intermedio?

Sono lenti dedicate a coloro che hanno bisogno di una visione  nitida per il vicino e l’intermedio. Sono indicate a coloro che lavorano al computer . Per il loro approntamento e per sfruttare a pieno le loro qualità è necessario che il professionista sia informato sulla postazione di lavoro e sulle esigenze del portatore

Protezione alla luce blu: Perché è consigliabile schermare i propri occhi da queste radiazioni?
  • Per una protezione oculare
  • Per una visione più nitida
  • Per aumentare il comfort visivo

Tutte le radiazioni UV possono provocare dei danni agli epiteli. Di recente è stata data molta attenzione alle radiazioni del primo visibile ossia il BLU e il VIOLA.

Queste radiazioni sono talmente potenti che superano la dose di soglia, limite oltre il quale  può essere dannosa per l’epitelio pigmentato della retina e può essere concausa di maculopatie.

Oltre ad avere effetti nocivi la luce blu viola provoca maggiore diffusione davanti alla retina provocando l’effetto  “ blu bur” (nebbia blu) riduzione del contrasto dell’immagine a forte dominanza blu.

 

Altro effetto è il velo di distanza (VELING GLARE), una visione simile a quella che si presenta in presenza di foschia e dipendente dalla diffusione della radiazione blu sulle

particelle di umidità presenti nell’atmosfera.

Quando è necessario proteggersi da queste radiazioni?

In assenza di patologie:
i danni da radiazione sono cumulativi e, in relazione alle radiazioni presenti nel luogo frequentato, è opportuna una protezione totale agli UV e alle radiazioni del primissimo visibile, che non contribuiscono al fenomeno visivo.

In presenza di patologie specifiche:
è sempre necessaria una adeguata protezione: totale assorbimento di UV e primo visibile; taglio a specifiche lunghezze d’onda in relazione alla patologia. Tale situazione vale per tutti.

Gli effetti della luce blu possono essere concausa oltre che di patologie anche di altri disturbi.

è importante la protezione per i bambini?

In ambienti con forti luminanze e/o in presenza di sorgenti che emettono radiazioni nocive è opportuno usare sempre una protezione, in particolare negli adolescenti e nei bambini, in considerazione della trasparenza e della permeabilità dei loro mezzi oculari che rischiano danni retinici irreversibili

ottica firenze agliana montevarchi


Chiamaci

Agliana
0574 711532

Firenze
055 332473

Montevarchi
055 900024



Indirizzi

Via Enrico Berlinguer 7, 51031 Castelletto, Agliana (PT)

Viale Corsica, 39/C, 50127 Firenze (FI)

Via dell’Oleandro, 52025 Montevarchi (AR)


Email

info@mfottica.com

sedemffotoottica@pec.com


Orari

Agliana

Lunedì – Sabato 9:00 – 20:00
Domenica 8:30 – 13:30

Firenze

Lunedì – Venerdì 9:00 – 12:30 15:30 – 19:15
Sabato chiuso
Domenica chiuso

Montevarchi

Lunedì – Sabato 9:00-20:00
Domenica 8:30-13:30




Facebook

www.facebook.com/MFottica


Google Maps

trovaci su google


Instagram

www.instagram.com/MFottica





M.F. FOTOOTTICA S.R.L. – P.IVA 04546050487 – Tutti i diritti riservati  – credits DFM studio creativo